aprile 20, 2017

Sempre più smart e sempre più digital. Così le imprese vogliono i lavoratori di oggi. Negli ultimi anni abbiamo visto diventare il coworking uno spazio per multinazionali e PMI, pronte a scommettere giorno dopo giorno su questa nuova forma di smart working.
Il Sole 24 Ore questa settimana ha affrontato l’argomento coworking, confermandolo un punto di riferimento per la sharing economy e come fenomeno sempre in crescita e trasformazione. In Italia stanno crescendo sempre più i luoghi dedicati allo smart working e quale città se non Milano, può prestarsi come location ideale per lo sviluppo di questo nuovo modo di guardare al mondo del lavoro?

Business community in coworking

Liberi professionisti, imprenditori, PMI, ma anche multinazionali hanno trovato nel coworking uno spazio per sviluppare il proprio business. Più che di coworking e di spazio di lavoro condiviso infatti, come suggerisce Il Sole 24 Ore, bisognerebbe parlare di business community e iniziare a pensare questi spazi con questo fine ultimo. La crescente digitalizzazione dei processi produttivi ha visto manager e imprenditori togliere l’abito da lavoro e indossare jeans e scarpe da ginnastica, lavorando in spazi di lavoro condivisi con diverse professionalità.
Le più note multinazionali Hi-tech stanno creando isole distaccate in coworking per ospitare freelance esterni. Il coworking è un’opportunità per sviluppare non solo talenti, ma anche business. Precursore mondiale da questo punto di vista è stata WeWork: oggi non solo è un vero e proprio punto di riferimento per start-up tecnologiche e freelance, ma è valutata ben 15 miliardi dollari.
L’ambiente del coworking permette di evadere da quello che può essere l’ambiente convenzionale di un’impresa e di inserirsi in un ambiente accogliente con un clima “disteso”, in cui esprimere il proprio talento può risultare molto più piacevole.

Cos’è lo smart working

Smart working dunque vuol dire più orari flessibili e luoghi di lavoro distaccati dalla sede aziendale per migliorare lo stile di vita e di lavoro e aumentare la produttività. Il concetto di smart working deve essere inteso come un vero e proprio cambiamento culturale, che renda più flessibile le aziende mettendo in luce le loro caratteristiche distintive e le esigenze dei propri dipendenti. In questo modo sarà possibile per queste realtà che hanno voglia di innovazione, di valorizzare al meglio il potenziale delle proprie risorse. Il Donatello Coworking si propone come location ideale per sviluppare questo concetto, aprendo le proprie porte ad aziende, PMI, e multinazionali che hanno voglia di mettersi in gioco e sperimentare questa nuova modalità di fare impresa.

Tags: , , , , ,

Categorizzato in: Articoli